Sindaco, pugno duro sui denigratori TeAm

TERAMO – Su Youtube c’è un video, girato all’interno dell’area di stoccaggio della Teramo Ambiente in contrada Carapollo, che ha fatto infuriare l’amministrazione comunale. E’ rubato, nel senso che chi ha usato la telecamera l’ha fatto introducendosi nottetempo, violando confini e recinzioni del deposito, chiuso. Chi l’ha pubblicato, voleva sottolineare come fosse facile entrare per l’assenza di controlli, magari ritenendo che il deposito TeAm sia come il bunker di una banca oppure una villa con auto di lusso e per questo da assicurare contro ladri e vandali alla stessa stregua. Una non notizia, dunque. Forse anche per questo, il consigliere comunale del Pdl, Franco Fracassa, ha presentato oggi pomeriggio una interrogazione al sindaco Maurizio Brucchi in cui chiede che si faccia promotore di una iniziativa dura nei confronti di chi ha girato il filmato e lo ha diffuso: il ricorso alla procura della Repubblica con una querela contro ignoti. Detto e fatto: il sindaco durante il question time di oggi ha annunciato che denuncerà perchè venga ribadito il concetto del rispetto per le cose comunali, siano esse il deposito di Carapollo che la Teramo Ambiente, al centro quest’ultima da tempo di attacchi, anche sui media, di "strana" origine e fonte. Il filmato è stato acquisito e verrà allegato alla denuncia alla procura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment