Meno parchi giochi, più sicurezza

TERAMO – Il Comune ridisegna le aree gioco per i bambini. Sono troppi i parchi dedicati ai giochi in città e il Comune non riesce più a curarne debitamente le manutenzioni. Ecco quindi l’idea lanciata dal sindaco Maurizio Brucchi. “Stiamo pensando di individuare tre o quattro aree per il divertimento dei più piccoli, facilmente raggiungibili, con giochi nuovi e più curati. L’iniziativa, come sottolineato anche dal commento inserito a margine di questa notizia, muove le sue mosse da una interrogazione del consigliere comunale del Pd, Alberto Melarangelo. Egli aveva rilevato il problema, sollecitato da molti cittadini, soprattutto genitori. I giochi che ci sono ora non sono insicuri o non a norma, ma è vero che alcuni sono datati e meriterebbero più attenzione. Realizzeremo delle aree più ampie di quelle attuali e i giochi resteranno gratuiti, stiamo inoltre valutando la possibilità di affidarle ai privati”. Una delle zone su cui ricadrà la scelta sarà quella di Madonna delle Grazie. Un’altra location che mette d’accordo maggioranza e opposizione è rappresentata dal Parco fluviale. L’idea, infatti, si sposa bene con l’affidamento ai privati delle 6 aree in cui il Parco è stato diviso. Il bando è già pronto: il 26 approderà in Consiglio comunale e la nuova gestione dovrebbe partire già da settembre.

 

 

Leave a Comment