A Villa Rosa donne cinesi si prostituivano con italiani

MARTINSICURO –  Quando gli agenti della Squadra mobile di Teramo sono entrati nell’appartamento di Villa Rosa hanno trovato due donne cinesi “in abiti succinti”, come recita un comunicato della Questura, con due clienti italiani. Una delle due, 40 anni, è stata arrestata in flagranza di reato per favoreggiamento della prostituzione. Le prestazioni, l’hanno confermato i due clienti, erano debitamente pubblicizzate su un giornale specializzato. Nuovi accertamenti stabiliranno quante e quali altre persone sono eventualmente responsabili del reato di sfruttamento della prostituzione. L’accertamento ovviamente riguarda anche i proprietari dell’appartamento che, se le ricerche dovessero dare esito positivo, potrebbero subire la confisca dell’immobile. La Squadra mobile è arrivata al risultato nell’ambito di azioni contro la prostituzione di extracomunitari e di contrasto all’immigrazione clandestina. 

Leave a Comment