Nuovo giro di vite per la Zona a traffico limitato

TERAMO – Si preannuncia per settembre un nuovo giro di vite sulla Zona a traffico limitato. L’arrivo dei nuovi ausiliari del traffico si farà sentire, e, anche se i varchi resteranno inattivi, a causa delle continue rotture che pesano sulle casse dell’amministrazione comunale, a far rispettare le regole ci saranno i vigili urbani, e, appunto, i nuovi arrivati con tanto di divisa e facoltà di multa. Attenzione, quindi, a rispettare i divieti di sosta, a non lasciare l’auto sul marciapiede, a non entrare nella Ztl se si è sprovvisti dell’apposito permesso, a non occupare abusivamente posti riservati ai disabili o ai percorsi ciclopedonali. Anche gli orari di carico e scarico merci saranno fatti rispettare in maniera più decisa. “I varchi – spiega l’assessore al Traffico Giorgio Di Giovangiacomo – saranno sostituiti con delle telecamere: tra circa 10 giorni contiamo di avviare la gara d’appalto, poi dovremo attendere l’autorizzazione del ministero. Contiamo, entro fine anno, di metterle in funzione”. La spesa per la sostituzione sarà ingente, circa 500 mila euro di fondi regionali. Nel frattempo, però, si dovrà decidere se aggiustare i varchi difettosi, oppure lasciarli aperti, aumentando però i controlli. “In realtà – spiega il sindaco Maurizio Brucchi – basterebbe che le persone rispettassero le regole: se l’accesso è consentito solo a chi è munito dell’apposito permesso, tutti gli altri, varchi o non varchi, non dovrebbero accedere”. Intanto è pronto lo schema che rivoluzionerà il traffico in centro storico: per applicarlo, però, si dovrà attendere fine aprile, quando scadrà la convenzione con la Tercoop, la società che gestisce gli stalli a pagamento. “Approfitteremo di questo lasso di tempo – conclude Brucchi – per ascoltare i pareri e le proposte che arriveranno dalle associazioni di categoria, dai commercianti, dai comitati di quartiere e  dai residenti del centro, a cui verrà riservata una parte di parcheggi gratuiti, mentre per tutti gli altri il posteggio sarà solo a tempo e a pagamento”.   

Leave a Comment