In salvo i giovani bloccati sul Gran Sasso

TERAMO – Sono stati trati in salvo nella tarda mattinata tre giovani romani bloccati da ieri sera nella Forra di Malanotte, un impegnativo canyon che percorre il versante teramano del Monte Prena, nel massiccio del Gran Sasso dopo che si erano trovati impossibilitati a proseguire. L’allarme era stato inoltrato dagli stessi giovani con un
cellulare, mezzo che hanno utilizzato in seguito per "guidare" i soccorsi Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dell’Abruzzo. I soccorritori hanno percorso di notte tutta l’impegnativa Forra di Fossaceca senza però trovare traccia dei tre forristi. Con le prime luci del giorno, i tre hanno potuto descrivere meglio l’ambiente in cui si trovavano e la visuale che avevano. Grazie anche all’intervento di un elicottero, infine i tre – che sono in buone condizioni – sono stati individuati e recuperati in verricello con una difficoltosa manovra aerea.

Leave a Comment