Tia, il Comune individua le agevolazioni

TERAMO – Alcune agevolazioni sulla Tia sono state individuate dall’assessore alle Finanze, Alfonso Di Sabatino, nel corso di un incontro con la Team convocato per sciogliere alcuni dubbi sui casi assoggettabili ad esclusione. In particolare, in base al regolamento approvato, si è stabilito che “Alle utenze domestiche delle “case sparse”, è applicata un’agevolazione nella misura del “40%” della quota variabile della tariffa”. Inoltre, “Per le utenze domestiche, che praticano il compostaggio domestico, è applicata un’ulteriore autonoma agevolazione del “10%” della quota variabile della tariffa”. Il Comune, in una nota, spiega che per poter beneficiare dell’agevolazione, le utenze domestiche devono presentare entro il 31 dicembre di ogni anno un’apposita comunicazione presso lo Sportello TIA e devono ricorrere le seguenti condizioni: l’attività di compostaggio deve essere riconducibile all’utenza che presenta istanza; le utenze devono essere in possesso di giardino privato ad uso esclusivo ed effettuare la pratica secondo quanto previsto dalle norme vigenti; dalla riduzione sono escluse le utenze condominiali e le aree comuni qualora il compostaggio non sia praticato o autorizzato da tutti i comproprietari; l’attività di compostaggio deve essere praticata in via continuativa per tutto il corso dell’anno. Il Comune di Teramo, può procedere a verifiche periodiche sull’effettiva e corretta pratica da parte del compostaggio domestico. In caso di verifica dell’insussistenza delle condizioni, verrà recuperata la quota di tariffa indebitamente beneficiata, con la sanzione nella misura del 30% e con gli interessi.

 

Leave a Comment