Il sindaco Brucchi a caccia di "Giuda" su Facebook

TERAMO – Ci sono “Giuda" in seno alla maggioranza che governa la città di Teramo? A giudicare da quanto scrive su Facebook il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, sembra di sì. "La coerenza politica è una virtù molto rara, ma la storia ci insegna che i ‘voltafaccia’ non hanno una vita politica molto lunga perchè i cittadini prima o poi ti ‘sgamano’ e ti puniscono. E di esempi ne potrei citare tantissimi sia della politica locale che nazionale": c’è poco da interpretare, c’è molto da riflettere. Alla vigilia di scelte politiche importanti, che preannunciano un autunno caldo, il "post" sul social network del primo cittadino, accompagnato dal risuonare di grancasse mediatiche e di commenti e pettegolezzi più o meno affidabili, non rende rassicurante il quadro istituzionale. C’è da scegliere il nuovo Cda della Teramo Ambiente, ci sono da individuare i nomi per l’esecutivo comunale in vista del mini-rimpasto, ci sono da concretizzare interventi urbanistici annunciati ma non realizzati (ipogeo, svincolo di via Firenze, ultima tranche del Lotto Zero tra gli altri) e Brucchi denuncia la presenza di voltafaccia. Il sindaco, approfittando della rivoluzione Facebook, lancia un sasso nello stagno che rischia di creare una lunga onda d’urto. Se Brucchi ha deciso di non lavare i ‘panni sporchi’ in famiglia un motivo ci sarà. Sarebbe interessante conoscerlo senza però dover aspettare la prossima puntata di qualche articolo di stampa o anelare l’ennesimo ‘post’ pubblico. Perchè sapere dell’esistenza di voltafaccia in maggioranza o, ahimè peggio, in giunta, e denunciarlo su un social network potrebbe essere interpretato come ammettere una propria debolezza. I ‘voltafaccia’ o i ‘Giuda’ in politica si scaricano e al più presto e non sembra che questa giunta o questa maggioranza abbiano fino ad oggi perso pezzi. Anzi, a sentirlo dalle parole degli assessori o dello stesso sindaco, ogni scelta viene presa e adottata secondo pieno consenso e piena condivisione. Dunque, siccome non crediamo Brucchi si riferisca all’opposizione, faccia i nomi…

 

 

 

 

 

Leave a Comment