Melania, un esperto della procura per studiare i tabulati

TERAMO – La Procura di Teramo, che indaga sul delitto di Melania Rea, la mamma 29enne di Somma Vesuviana (Napoli), uccisa con 35 coltellate nel boschetto di Ripe di Civitella tra il 18 e 20 aprile scorsi, ha nominato un consulente per l’analisi dei tabulati telefonici e degli accertamenti tecnici sulle celle telefoniche. L’incarico è stato affidato all’ingegnere Oreste Andrisano, docente di Sistemi di Telecomunicazioni presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna. I pm Davide Rosati e Greta Aloisi che conducono in pool le indagini, lo ritengono importante per chiarire alcuni aspetti dell’aggancio delle celle telefoniche da parte del cellulare della vittima e per l’analisi dei dati sulle conversazioni telefoniche da e per lo stesso apparato registrati dai carabinieri del Ros. Intanto è attesa nei prossimi giorni la decisione del gip del tribunale di Teramo sulla richiesta di incidente probatorio avanzato dai legali di Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore dell’Esercito unico indagato del delitto, che chiedono un nuovo esame autoptico sulla salma della donna.

 

 

 

Leave a Comment