Cantagalli: "Riporterò la Team verso il Comune"

TERAMO – L’obiettivo di fare da cerniera tra il Comune e l’azienda municipalizzata che è stato chiamato a guidare è evidente fin dal primo giorno di lavoro del neo-presidente della Team, Fernando Cantagalli, che ha iniziato questo venerdì mattina, anzi giovedì bis (come lui stesso preferisce dire "per scaramanzia"), con un incontro con i vertici del Comune, a seguire si è recato in azienda per conoscere i dipendenti e riunirsi con i dirigenti per poi concludere la mattinata in Giunta visto che il sindaco lo ha definito il suo undicesimo assessore. Una cerniera che ha tra i primi impegni quello di mettere in relazione i dirigenti del Comune e quelli della Team per “canalizzare energie ed economizzare il lavoro”. Intanto il primo appuntamento odierno è servito a chiarire gli aspetti legati alla richiesta del reddito Isee in relazione a diversi servizi cimiteriali, dalla richiesta di lampade votive ai loculi. “La produzione della certificazione Isee era stata introdotta con un emendamento approvato in Consiglio – spiega il presidente in un’intervista a www.emmelle.it – . Stiamo verificando la possibilità di rettificarlo e di mantenerlo solo per la concessione dei loculi perché è troppo impegnativo per i cittadini sotto il profilo burocratico. Ma i servizi di igiene e quelli cimiteriali non sono l’unica preoccupazione di Fernando Cantagalli che ha voluto incontrare i dirigenti dell’azienda per parlare soprattutto di “metodo”, a cominciare dal Piano economico finanziario e dalla Tia. “Intendo eseguire un monitoraggio costante dello stato delle entrate e delle uscite in modo da non arrivare a fine anno con discrepanze che possono compromettere gli equilibri economici. Se facciamo della verifica un metodo, una procedura, possiamo attuare dei correttivi in corsa ed evitare problemi”. Di questo, ma anche per ricevere gli auguri di buon lavoro dei suoi “colleghi assessori” ha parlato oggi il presidente Cantagalli in Giunta. La Team di Cantagalli intende però anche spingere sulla differenziata: “Ho dato mandato ai dirigenti di elaborare progetti per implementare il ‘porta a porta’ – ha detto Cantagalli – i migliori saranno presentati in Regione e per quello che verrà ritenuto valido intendo ottenere finanziamenti”. E sull’acquisto delle quote del socio privato della Team? “Il sindaco ha avviato una fase interlocutoria con il curatore giudiziale che si è dichiarato disponibile a parlarne sulla base della valutazione di un’ottima condotta tenuta dal Comune nei confronti dei passaggi societari del socio privato della Team”. Il sindaco Maurizio Brucchi intanto, per dare un messaggio di attenzione alle spese, ha chiesto ieri al Cda di ridurre di 10mila euro il compenso dell’amministratore delegato che percepirà in questo modo la stessa indennità del presidente Cantagalli.

Leave a Comment