Rifiuti, a Terrabianca una struttura per le attività di riciclo

TERAMO – “Fernando Cantagalli alla Team è l’uomo giusto al posto giusto”. Accoglie con “straordinaria soddisfazione” l’assessore regionale all’Ambiente, Mauro Di Dalmazio, la nomina di Fernando Cantagalli alla guida della Teramo Ambiente che non ha tralasciato di ringraziare anche il presidente uscente Raimondo Micheli, per il senso di responsabilità dimostrato alla guida della municipalizzata “in un momento difficile”. “Ora si apre una nuova fase – ha commentato Mauro Di Dalmazio – e sono certo che con Cantagalli saprà essere all’altezza del ruolo chiamato a svolgere”. Intanto sul fronte dei rifiuti la Regione è chiamata a definire i suoi indirizzi nel testo di legge che dovrà essere discusso nel giro di una ventina di giorni. “Abbiamo dovuto aprire una riflessione sul ruolo delle Province in virtù della Manovra del Governo fermo restando la centralità dei Comuni, ad ogni modo il testo c’è e d’intesa con le altre Regione sembra chiaro che il ruolo di coordinamento dovrebbe spettare alle Province”. E a Teramo? Svanita l’ipotesi di un bioessiccatore in località Terrabianca l’assessore Di Dalmazio ha ribadito la sua disponibilità a intavolare, d’intesa con il Comune, un discorso sulla possibilità di creare un’infrastruttura di supporto alle attività di riciclo sempre nella stessa località.

Leave a Comment