Trasporto pubblico: gli universitari pagheranno meno

TERAMO – Trasporto urbano: gli studenti universitari convocano e ottengono un tavolo di lavoro. E’ stato proficuo l’esito della riunione di questo pomeriggio nella sede dell’Adsu, a cui hanno partecipato i vertici dell’azienda per il diritto allo studio, il sindaco Maurizio Brucchi e il rettore dell’Ateneo teramano Rita Tranquilli Leali: dal 3 ottobre la convenzione tra Adsu e Baltour sarà di nuovo attiva, grazie anche all’impegno economico preso dal Comune e dall’Ateneo. Gli studenti potranno quindi beneficiare di uno sconto di quasi 10 euro per gli abbonamenti. "Siamo davvero soddisfatti di come sono andate le cose- spiega Christian Tritella, il rappresentante degli studenti che ha promosso l’incontro -: dal 3 ottobre gli abbonamenti per il trasporto urbano torneranno a costare 16 euro anzichè 25. Dobbiamo ringraziare tutti gli Enti che hanno accettato di sedersi ad un tavolo con noi e ascoltare le nostre richieste". Tritella critica però l’atteggiamento di altri gruppi studenteschi. "L’Udu – sostiene Tritella – ha scelto un modus operandi inconcludente, fatto di proteste sterili e senza apertura al dialogo". L’Udu non si è presentato all’incontro, perchè i rappresentanti non sono stati invitati.

Leave a Comment