Cartelli pubblicitari sulle rotonde: "Non si può"

TERAMO – La proposta di affidare la manutenzione del verde incostudito delle rotonde a privati, in cambio della possiblità di inserire cartelli pubblicitari, trova la polemica di Teramo Vivi Città che interviene in una nota contro il consigliere Lino Franceschini (Pd) che l’ha sottoposta alla valutazione del Consiglio comunale. “Una proposta impraticabile – si legge nel comunicato diffuso dal presidente Marcell Olivieri – dal momento che l’articolo n.23 comma 1 del codice della strada, vieta la posa di cartelloni pubblicitari sulle isole di traffico, le rotatorie e le intersezioni canalizzate. Proprio nel rispetto di questo articolo, in alcune città, dove erroneamente sono stati posizionati alcuni cartelloni pubblicitari,si sta provvedendo alla rimozione”. “E’ grave – conclude Olivieri – che in Consiglio comunale vengano fatte delle “proposte-bufala” in barba alle leggi dello stato ed alla sicurezza stradale. Teramo Vivi Città auspica che il consigliere Franceschini e gli altri componenti del Consiglio comunale siano maggiormente propositivi in modo da giustificare i gettoni di presenza che provengono dalle tasche dei teramani”.

Leave a Comment