Alluvione, l'opposizione: "Valzer di cifre mai arrivate"

TERAMO – “Basta con gli annunci sui fondi per l’alluvione”. A prendere posizione contro le cifre annunciate dall’assessore provinciale alla Viabilità, Elicio Romandini, è il capogruppo del Pd, Ernino D’Agostino. “Romandini – si legge in una nota diffusa dai gruppi di minoranza – dichiara che “dovrebbero” arrivare 10 milioni di euro da residui dei fondi Fas 2000-2006; e che “dovrebbero” arrivare 2 milioni di euro dal Ministero delle infrastrutture per il ponte sul Salinello. La verità è che sette mesi dopo l’alluvione non è stata ancora emanata dal Governo l’ordinanza per lo stato di calamità, nessun finanziamento è stato assegnato, gli enti locali e le imprese danneggiate non hanno alcuna certezza. Inoltre le cifre di cui si è parlato sono una “goccia nel mare” rispetto a danni stimati in oltre 100 milioni di euro”. Per i gruppi di minoranza l’assessore avrebbe taciuto sul fatto che nel Bilancio di previsione 2011, gli investimenti sono ridotti al minimo storico e le scarse risorse previste, sarebbero in parte legate all’esito (“incerto”) delle procedure di vendita di alcuni immobili. Accuse rivolge l’opposizione anche sulla ripartizione dei lavori: “gli interventi realizzati sono talmente “frammentati” da risultare in molti casi quasi irrilevanti rispetto alle condizioni critiche delle strade interessate”. “Piuttosto che continuare con gli annunci – conclude il comunicato dei gruppi di minoranza – la Provincia dovrebbe mettersi alla testa di una azione politica ed istituzionale forte e determinata, che esiga dal Governo e dalla Regione Abruzzo le risposte attese dal nostro territorio”.

 

Leave a Comment