Il Ruzzo amplia il depuratore di Giulianova

TERAMO – Il settore Ambiente della Provincia di Teramo ha autorizzato la Ruzzo Reti all’ampliamento dell’impianto di depurazione di Giulianova (Villa Pozzoni). Tecnicamente questo si realizza attraverso l’allaccio al depuratore principale, inaugurato nel giugno del 2010, di altri impianti ormai verso la dismissione. E’ il caso di quello di Colleranesco, che già da ieri è stato disattivato: tutte le acque reflue di questa zona confluiscono adesso direttamente nell’impianto di Villa Pozzoni. Il collegamento, informa una nota diffusa dal presidente Claudio Strozzieri, rende possibili alcuni evidenti miglioramenti. Intanto si ottimizza il servizio di depurazione ma soprattutto si permette alle numerose aziende della zona artigianale e di quella industriale, anche di Colleranesco, di usufruire direttamente dell’impianto di depurazione. Esse infatti, previa richiesta e autorizzate dalla Ruzzo Reti , potranno sversare le acque reflue idonee nel depuratore di Giulianova. Con il collegamento all’impianto, la zona servita dal depuratore di Giulianova si amplia fino a circa 55.000 abitanti equivalenti. Un dato destinato ad aumentare quando, in futuro, realizzato il collegamento fognario, sarà possibile procedere con le stesse modalità alla disattivazione anche del depuratore di Mosciano Sant’Angelo, così come previsto nel piano triennale delle opere della Ruzzo Reti S.p.A..

Leave a Comment