San Nicolò, Lalli: "Ho un sogno nel cassetto"

TERAMO- Quando non gioca ha il volto tirato. Quando gioca e segna è sempre Alejandro Lalli. "Ho visto due o tre squadre, Teramo, Ancona e Sambenedettese, che sono un gradino più avanti delle altre, poi penso, da quello che ho visto in queste prime partite, noi ce la possiamo giocare con tutte.Il campionato è molto equilibrato e le partite che abbiamo fin qui fatto ce le siamo giocate alla pari con tutti. Il sogno sarebbe arrivare il più in alto possibile e magari dare fastidio a qualcuno lì davanti, ma è meglio pensare a tenere i piedi per terra e rimanere umili, come lo siamo stati fino ad adesso e pensare partita dopo partita alla salvezza da raggiungere il prima possibile, tutto quello che verrà di più sarà ben accolto".

Domani con il Pesaro. Tutti disponibili in casa San Nicolò, compreso Antonio Mottola che ha smaltito il problema muscolare ed è tornato nei ranghi. Anche gli acciaccati Orta (uscito a Trivento per un problema a un piede) e Villa (indisponibile a Trivento per problemi muscolari) si sono regolarmente allenati. L’ambiente, ben conscio che l’obiettivo salvezza passerà necessariamente attraverso “battaglie” come quella di Trivento, aspetta la Vis Pesaro con il consueto rispetto e il giusto timore, ma al contempo con la consapevolezza di potersela giocare alla pari con la Vis e contenderle i tre punti in palio, che sono importante “farina da mettere nella dispensa”. La direzione della gara è stata affidata a Carina Susana Vitulano (Sez. Livorno) coadiuvata dagli assistenti Alessandro Pugi (Sez. di Prato) e Alessandro Foglini (Sez Arezzo). Purtroppo c’è da annotare che il settore ospiti rimarrà chiuso e vuoto, vista la decisione presa in settimana dal Comitato di analisi sulle manifestazioni sportive che di fatto ha vietato la trasferta alla tifoseria della Vis Pesaro.

Leave a Comment