Stona l'assenza di Roberto Canzio al conclave

TERAMO – Non è sfuggita agli attenti osservatori l’assenza del consigliere della Lista civica "Al centro per Teramo" Roberto Canzio dal conclave organizzato dal sindaco Maurizio Brucchi. "Impegni personali" non gli avrebbero consentito di prendere parte ai lavori; certo è che non sono sfuggite le prese di posizione che Canzio ha avuto nei confronti della Giunta in relazione ad alcuni provvedimenti, come l’imposta sui passi carrabili. Per Canzio infatti è ingiusto che venga classificato come "passo carrabile" dunque soggetto a canone, ciò che si trova su un fondo agricolo e che costituisce ad esempio, un semplice ingresso ad un’autorimessa. Ma sono altrettanto note anche le istanze sottoposte da Canzio in relazione ai costi dei rifiuti. «Il ruolo del consigliere è anche quello di raccogliere le richieste dei cittadini e pungolare l’amministrazione affinchè vengano recepite – puntalizza Canzio -. Le mie posizioni sono tuttavia conosciute, quando è stato il momento di alzare gli scudi l’ho fatto, come è successo in Consiglio comunale in ripetute occasione. Non ho bisogno di sottolineare nulla con la mia assenza al conclave – conclude il consigliere – che ha invece motivazioni squisitamente familiari».

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment