Luzii non si sente un "trombato"

TERAMO – "Sono ancora assessore e continuo a fare l’assessore, il rimpasto non è un problema che mi riguarda ma che investe il partito". Così l’assessore alle Politiche Comunitarie, Giovanni Luzii, commenta le voci che si rincorrono sul suo avvicendamento. "Non sono affatto impensierito, sono ancora assessore. Per me quello che conta è lavorare per la città e continuerò a farlo fino a diverse indicazione del sindaco Maurizio Brucchi che mi ha voluto in Giunta – ha commetato l’assessore da Tirana, dove si è recato per portare avanti i progetti sull’Ipa Adriatico – sarà dunque il sindaco a dire l’ultima parola". Non hanno pagato dunque le sue visioni suoi progetti Comunitari? "Quello delle Politiche europee è un assessorato nuovo – ha concluso Luzii – per cui si paga lo scotto di una lunga fase di start-up. E’ un assessorato che per vedere i primi frutti ha bisogno di 5 o 6 anni".

Leave a Comment