Artigiano incensurato bloccato con un chilo di cocaina

TERAMO – Un artigiano montoriese di 40 anni, Davide Boschi, è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile di Teramo, diretti dal vicequestore Gennaro Capasso, con un chilo di cocaina nascosta dentro la macchina. L’Audi A4 condotta da Boschi, è stata fermato per controllo poco dopo la barriera di Basciano dell’autostrada A24 da Roma. Alla vista dei poliziotti della mobile l’uomo, che è incensurato, ha dato segni di nervosismo, capendo che la droga non poteva non essere trovata nella perquisizione. E infatti la mobile ha rinvenuto due lingotti sotto un tappetino, del peso di poco più di mezzo chilo ciascuno. Molto probabilmente l’artigiano rientrava da un viaggio di rifornimento, anche se al momento la provenienza è sconosciuta, tra Roma e Napoli. Boschi è stato trasferito nel carcere di Castrogno, droga e auto sotto sequestro. Il controllo che ha portato all’arresto e al rinvenimento dello stupefacente, era partito da una serie di segnalazioni che volevano in notevole incremento la diffusione della cocaina e in generale degli stupefacenti, nei locali pubblici della provincia, soprattutto nelle discoteche. Per questo motivo la squadra mobile ha serrato i controlli, fino all’ingente sequestro di Basciano.

Leave a Comment