La cremazione può aspettare, servono 800 loculi

TERAMO – Per le esigenze del capoluogo e dei cimiteri frazionali mancano all’appello circa 700-800 loculi. E’ la stima fatta dal presidente della Team, Fernando Cantagalli, al lavoro per dare risposte a un’esigenza che si fa più serrata. Ma un’ impianto di cremazione può alleggerire questo problema? “Sicuramente sì – dichiara il presidente della Team – è un progetto che nel lungo periodo intendiamo portare avanti, ma si tratta di un impianto costoso e che non elimina una criticità che va affrontata adesso, in primis con la creazione di nuovi loculi”. Intanto novità sono in arrivo per “sburocratizzare” i servizi cimiteriali. Fin dal suo insediamento, il presidente Cantagalli aveva infatti manifestato l’intenzione di svincolare il pagamento di piccoli servizi, come la richiesta di lampade votive, dalla presentazione del reddito Isee. Ebbene nelle prossime settimane è in programma un incontro per abolire questo passaggio che rimarrà invece soltanto per il pagamento dei loculi.

Leave a Comment