Simoncelli, il Comune dell'Aquila pensa a una via per ricordarlo

TERAMO – Lo sgomento per la morte di Marco Simoncelli ha spinto il motoclub dei "motociclisti aquilani" a richiedere al Sindaco de L’Aquila, Massimo Cialente l’intitolazione di una via o di una piazza in memoria del motociclista romagnolo. "Per il motociclismo italiano è stato un giorno di profonda tristezza – afferma Massimiliano Mari Fiamma, presidente del sodalizio aquilano – che non avremmo mai voluto vivere. Simoncelli era una certezza dello sport motociclistico, ma soprattutto un ragazzo che come noi aveva nel sangue la passione smisurata per le due ruote". La richiesta è stata fatta ufficialmente oggi, tramite Pierpaolo Petrucci, membro del Gabinetto del Sindaco e verrà inoltrata alla prossima commissione. "La drammatica scomparsa di Marco Simoncelli, ha lasciato un vuoto incolmabile anche in coloro che il moto mondiale non lo seguivano. Il giudizio è unanime. Un talento emergente, un animo generoso. Il ragazzo della porta accanto capace di strappare un sorriso ad ogni sua esternazione e far sognare ogni volta che saliva sulla moto". Così il sindaco dell’Aquila Cialente, di concerto con l’assessore allo Sport Arduini, nell’accogliere la richiesta giunta dal Motoclub " Motociclisti Aquilani" di intitolare una via allo sfortunato centauro. "Inoltreremo immediatamente la richiesta alla commissione toponomastica – ha aggiunto Arduini – per tutti gli adempimenti necessari all’intitolazione richiesta, affinchè la città ricordi Sic con l’affetto dovuto ad un giovane campione."

Leave a Comment