"Organico a norma, nessun danno erariale"

TERAMO – “Nessun danno erariale sulla nomina dei dirigenti in Comune che ha invece una dotazione organica che risponde ai parametri fissati dalla legge”. Il sindaco Maurizio Brucchi, chiamato in causa dall’opposizione sugli incarichi fiduciari, parla di “persecuzione della minoranza nei confronti del dirigente Giacomo Mariotti”. “Un incarico illegittimo” (in base ai principi fissati dal decreto Brunetta) per l’opposizione che chiesto di vederci chiaro ma che ha trovato un’agguerrita replica del sindaco che nel corso di una conferenza stampa a chiarito numeri e scadenze della pianta organica dei dirigenti. “L’attuale dotazione organica prevede 9 dirigenti di cui uno in aspettativa e con diritto di conservazione del posto (Lucio Di Timoteo) – ha spiegato Brucchi –. I contratti a termine per la copertura dei posti in organico sono stati fatti a Stefano Margotti, prorogato sino alla scadenza del mandato del sindaco e comunque fino al rientro in servizio del titolare del posto e a Rocco Porreca, dipendente comunale con un incarico di dirigenza in scadenza e per il quale dovrà essere aperta una procedura di selezione”. Per il sindaco nulla è fuori da quanto consentito dalla legge che fissa un limite del 10% per incarichi esterni alla dotazione organica dei dirigenti. Ma l’occasione è stata utile per il sindaco per tracciare un bilancio dell’attività amministrativa dell’opposizione. “Un bilancio fatto di bordate continue alla Team, di un allarmismo volto ad annunciare periodicamente il dissesto delle finanze del Comune e di azioni fuorvianti nei confronti dei cittadini che vengono invitati a non pagare il canone sui passi carrabili”. “La team è società ritenuta sana dalla Procura di Catanzaro che ne ha seguito le tappe per via delle indagini che hanno toccato il socio privato – ha detto ancora il sindaco – non abbiamo cappi al collo visto che abbiamo mantenuto serenamente gli equilibri di bilancio e i debiti che dobbiamo riconoscere ci provengono per lo più dalle passate amministrazioni. Sui passi carrabili stiamo redigendo un regolamento che contempli ogni casistica e dove abbiamo potuto abbiamo fatto un passo indietro – ha concluso il sindaco. – Invito l’opposizione a fare proposte per la città piuttosto che strumentalizzare materie di cui non ha perfettamente conoscenza”.

Leave a Comment