Brucchi invita il finto Armani alla partita della pace

TERAMO – Morra ha sorriso e si è divertito, il sindco Maurizio Brucchi l’ha presa un pò più seriamente così come il suo omologo di Pineto, Luciano Monticelli: tutti e tre sono stati presi di mira dallo scherzo telefonico dell’artista Vincenzo Olivieri dagli schermi di Teleponte, nella trasmissione Cucinema condotta da Antonio D’Amore. Così accade che Brucchi invita un finto Giorgio Armani a venire a Teramo per incontrarsi nella "partita della pace" tra Teramo e Milano, dopo le schermaglie polemiche a distanza sulle dichiarazioni del patron della squadra cestistica meneghina. Il primo cittadino non poteva non cadere nella trappola telefonica in diretta: Olivieri è riuscito ad ingannarlo alla perfezione, quasi inducendo Brucchi a diffondere domani un comunicato stampa in cui avrebbe rivisto i toni della polemica, ad accogliere l’apertura in centro storico di un negozio Armani e perfino ad accettare un vestito taglia 52 o 54 dello stilista… Meglio è andata a Giandonato Morra, assessore regionale ai trasporti, chiamato dall’autista del bus Arpa della linea Sulmona-Abbateggio che aveva… forato una ruota. Morra è stato disponibile, ha ascoltato il finto dipendente che chiedeva come mai, oltre a mancare l’olio nel motore, non ci fosse la ruota di scorta… Olivieri è stato a tal punto convincente, che Morra si è impegnato a chiamare il direttore dell’Arpa per avere chiarimenti… Così come convincente è stato con il sindaco di Pineto, Monticelli, al quale, vestendo i panni di un dirigente dell’Eni, ha annunciato la conferenza stampa di presentazione della realizzazione di una piattaforma petrolifera al largo di Pineto…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment