Passi carrabili, i cittadini possono chiedere di revocarli

TERAMO – Il sindaco ha presentato oggi alla sua maggioranza la nuova bozza del regolamento sui passi carrabili che approderà in Consiglio comunale entro il 25 novembre. Il nuovo documento prevede l’esonero per i fondi rustici e agricoli mentre restano invariati i coefficienti per il canone applicato agli accessi a raso con manufatto. Il nuovo regolamento prevede inoltre il pagamento di tutti gli accessi a raso senza manufatto, ma i cittadini che lo vorranno potranno chiedere la revoca del passo carrabile e dunque non essere soggetti al pagamento del canone. La grande novità è dunque che i cittadini potranno scegliere se godere o meno del diritto sancito dall’apposizione del cartello, ma in caso di rinuncia l’amministrazione sarà libera di valutare altri utilizzi per gli spazi lasciati a disposizione, non esclusa la possibilità di realizzare nuovi parcheggi. Resta fermo, al di là delle esenzioni, che ogni accesso andrà segnalato al Comune che intende, entro il 30 novembre, avere un’ esatta mappatura dei passi carrabili che insistono sul territorio comunale. La nuova bozza di regolamento, prevede anche clausole di rimborso per coloro che hanno provveduto a pagare il canone e che rientrano nelle esenzioni previste dal nuovo regolamento. “La minoranza come al solito fa fughe in avanti – ha dichiarato il sindaco –il Comune è in grado adesso di fare un censimento dei passi carrabili e di dotarsi di un regolamento equo e che consente di stanare i furbi. Terminata la stesura della bozza definitiva avvieremo una fase interlocutoria con tutti i 6700 circa possessori dei passi carrabili ai quali sarà recapitata una lettera contenente tutte le novità del regolamento”.

Leave a Comment