James Bond non veste più abruzzese

TERAMO – James Bond non veste più abruzzese. Ormai è ufficiale: la Brioni, prestigiosa azienda di Penne, famosa in tutto il mondo per aver vestito il più celebre agente segreto della storia del cinema, oltre a molti capi di Stato, tra cui anche il Presidente Obama, è passata definitivamente in mano francese. A rilevarla, con un accordo che prevede la cessione del 100% del capitale, è stato il colosso Ppr, guidato da François-Henri Pinault. L’azienda di Penne entra quindi a far parte del prestigioso carnet di marchi controllati dal colosso francese, come Gucci, Yves Saint-Laurent, Balenciaga, Stella Mc Cartney o Alexander McQueen. Il gruppo Brioni gode di ottima salute, come ha sottolineato in un comunicato la stessa Ppr: nel 2010 è riuscita a realizzare un fatturato di 170 milioni, dà lavoro a 1.800 dipendenti, vanta ben 74 boutique e una rete di punti vendita internazionali. In Abruzzo è presente con 5 stabilimenti. Il marchio Brioni, che è sinonimo di qualità e sartorialità, sarà mantenuto.

Leave a Comment