Fiori e commozione per Giorgio

TERAMO – Una cerimonia intensa, toccante, che ha raccolto gli amici più intimi di Giorgio Binchi e coloro che sono stati il suo mondo in vita: la Coppa Interamnia e il Teramo Handball. Per ricordare il dirigente che ha lasciato un segno indelebile nella vita sportiva della città, nel giorno in cui il Comune ha deciso di scoprire la targa commemorativa nell’impianto che per tutti porta il suo nome, il PalaGiorgioBinchi, squadra e amici hanno vissuto un prologo intimo e affettivo. Nel camposanto urbano di Cartecchio, i giocatori e i dirigenti della Teknoelettronica Teramo, l’assessore comunale allo sport Guido Campana, il patron della Coppa Interamnia, Pierluigi Montauti, e il presidente provinciale del Coni, Italo Canaletti, si sono stretti vicino ad Antonio Binchi, il fratello di Giorgio, pregando sulla tomba dell’amico e dirigente. Due mazzi di rose bianche e rosse e una dedica "A Giorgio" da parte degli amici della Tekno e della Città di Teramo, sono stati deposti sulla lapide.

Leave a Comment