Romanelli: "L'asilo di via del Baluardo non si chiude"

TERAMO – "In un momento in cui tutto si ridimensiona, faccia qualcosa di diverso: ‘think different’". Così un cittadino, in una lettera diffusa alla stampa, aveva chiesto al sindaco di scongiurare la chiusura della scuola dell’infanzia di via del Baluardo". Un appello raccolto dall’assessore Piero Romanelli che così spiega la posizione del Comune

"Gentile Signor Di Nucci,

ho letto la Sua garbata lettera al nostro Sindaco in difesa della gloriosa Scuola dell’Infanzia Vittorio Emanuele II di via del Baluardo. Mi hanno colpito molto i suoi richiami alla “follia” e alla “fame” che non dovrebbero mai mancare nella buona amministrazione. Io aggiungo il “cuore” anche se apparentemente stride un po’ con la decisione da prendere sull’Asilo Comunale come Lei affettuosamente lo chiama.

Chiarisco subito che la Scuola non chiuderà, ma cambierà gestione: da Comunale diventerà Statale. Con il Dirigente Scolastico e l’Ufficio Scolastico Provinciale abbiamo già preso contatti volti a mantenere gli stessi orari della Scuola Comunale per non creare disagi alle famiglie.

Ma torniamo alla “follia”, alla “fame” e al “cuore”: quello che ci chiedono fortemente le famiglie teramane è di occuparci dei loro bambini, confermando gli standard di qualità, mantenuti e migliorati nel tempo, dei nostri Asili Nido, nonostante le leggi finanziarie dello Stato che troppo spesso ci remano contro (diminuzione fondi per le politiche sociali, impossibilità di assumere nuove educatrici per coprire i pensionamenti, ecc.).

E allora, caro Signor Di Nucci, sarebbe irragionevole diminuire le ore di apertura dei Nidi o, addirittura, accogliere meno bambini, pur di mantenere aperto un servizio per l’infanzia che ritrova la sua naturale collocazione presso la medesima struttura seppur con la gestione statale. Mi creda, io, Maurizio e tutti gli altri che amministrano questa meravigliosa Città, prima di essere “politici” siamo genitori come Lei, che hanno “fame” di far bene, ed oggi far bene significa mantenere i molti servizi sociali di competenza comunale come appunto Asili Nido eccellenti, Assistenza con il massimo delle ore a tutti i bambini disabili in età scolare, trasporto e refezione scolastica di buona qualità.

Sicuramente le nostre strade avranno qualche buca in più, cosa che spesso fa perdere consensi, ma la “follia” di mantenere tutti i servizi sociali è una contropartita troppo importante.

Per ultimo il “cuore”: quello di tutto il Personale Comunale di via del Baluardo che continuerà a battere nei nostri Asili Nido per mantenerli vivi e vitali con tutta la loro straordinaria esperienza maturata con grande professionalità, senso di appartenenza ed amore per i bambini.

Il “cuore” di questa Amministrazione che ci dà la forza, con un pizzico di “follia”, di prendere decisioni scomode che però guardano lontano poiché, seppure non mirano al consenso di oggi, esse sono tese al miglioramento delle nostre scuole per renderle più sicure, fruibili e, in collaborazione con le Istituzioni Scolastiche, per ottimizzare sempre più il percorso educativo e culturale dei nostri figli.

Mi perdoni, questo è il think different: Noi non vogliamo né tagliare, né cancellare, né distruggere, ma vogliamo crescere con i Cittadini, condividendo con Loro anche scelte difficili che ci porteranno ad un futuro migliore.

La saluto con affetto"

Piero Romanelli

Leave a Comment