"L'Italia sono anch'io": sabato manifestazione per gli immigrati

TERAMO – Sono 18.171 gli immigrati presenti in provincia di Teramo, il 5,95% della popolazione residente. La maggiore concentrazione si registra in Val Vibrata, dove gli stranieri rappresentano il 10,67% del totale, 7642 in tutto. A Teramo sono quasi 2 mila, il 3,74%. “Anche nella nostra provincia – spiega Bernardo Di Marcangelo responsabile provinciale dell’Acli – la presenza di immigrati è davvero considerevole, basti pensare che i bambini iscritti nelle scuole sono 3391 e che lo scorso anno a Teramo ne sono nati 364”. L’Acli, insieme ad altre 17 associazioni, sarà in piazza Martiri sabato per promuovere la campagna “L’Italia sono anch’io”, chiedendo ai cittadini una firma per  sostenere le due proposte di legge che in sostanza chiedono di aggiornare e di estendere le norme sulla  cittadinanza italiana e sul diritto al voto. L’iniziativa è sostenuta anche da Mustapha Baztami, presidente delle Comuntà islamiche abruzzesi, che fa parte del comitato promotore dell’iniziativa. “Sono venuto in Italia nel 1989 – racconta – ho chiesto la cittadinanza nel 2003, sono riuscito ad averla nel 2008. I miei figli parlano solo italiano…persino nel sonno! Vanno a scuola e considerano Casemolino, dove viviamo, la loro unica vera casa. Quando torniamo in Marocco in vacanza mi chiedono di vedere in televisione i cartoni animati in italiano, perché gli altri non li capiscono. Noi ci sentiamo davvero una parte integrante di questa società”.

Leave a Comment