Parcheggio ospedale, si corre verso il taglio del nastro. GUARDA LE FOTO

TERAMO – Dall’Immacolata a San Berardo, soltanto 11 giorni separano l’oggi dal taglio del nastro del parcheggio dell’ospedale e sui sette piani del Blocco A di piazzale Italia, i lavori perchè tutto sia pronto fervono. Oltre 60 persone sono impegnate nella messa a punto del ‘cuore’ del parcheggio multipiano da 12 milioni di euro che renderà disponibili i primi 500 stalli di sosta a pagamento agli utenti e al personale dell’ospedale Mazzini prima di Natale. Mentre si perfezionano le opere edili che costituiranno l’accesso al parcheggio, sul lato proveniente da via San Marino, con due rampe di accesso e due di uscita, si sistema l’area circostante con la preparazione delle aiuole e delle piantumazioni, altro personale è impegnato nell’installazione e verifica degli impianti di sicurezza e di controllo. E’ forse la parte più importante del parking multipiano, quella che permette la gestione delle entrate e delle uscite del flusso di autovetture, che avviene sia sotto l’aspetto telematico che video. I tecnici della Teknoelettronica – che fa parte della Parking spa dell’amministratore delegato Antonio Morricone, il gruppo che realizza la megastruttura – ha installato una cabina di regia da cui si controllano gli accessi, le telecamere ad alta tecnologia e il flusso delle autovetture. L’ingresso avverrà attraverso un sistema di badge collegati agli abbonamenti e i ticket di ingresso orari o giornalieri. All’ingresso esiste un impianto avanzato di verifica che collega il codice a barre del badge, e dunque dell’abbonamento, alla targa dell’auto, un pò sulla falsariga del sistema Telepass autostradale. Sui piani, sette in totale della struttura, sono installate telecamere speciali capaci di riprendere cosa accade a 360 gradi e con immagini ad alta risoluzione, risultando utili anche per la ricostruzione, ad esempio, di banali incidenti durante il transito. Insomma, un impianto avveniristico che l’utenza dell’ospedale attende da tempo e una specie di miracolo teramano: basti pensare che soltanto il 23 settembre scorso, all’indomani di una serie di vicissitudini procedurali, poi risolte dall’ingresso di forze nuove nella Parking spa, il cantiere era praticamente fermo; da allora a oggi i lavori hanno subito una forte accelerazione, determinata anche dalla spinta decisionale del direttore generale Asl, Giustino Varrassi. Da San Berardo 500 posti a disposizione, probabilmente con sosta gratuita promozionale fino alla fine del mese di dicembre, e dall’estate prossima altri 500 a completamento degli stalli dispoinibili.

Leave a Comment