Banchi e sedie alla Zippilli grazie agli "sponsor"

TERAMO – Grazie all’interessamento dell’assessore alla Pubblica Istruzione Piero Romanelli e alla sensibilità di due aziende private, trova soluzione la carenza di banchi e sedie per la scuola media Zippili, per mezzo delle quali sarà possibile attivare due nuove sezioni scolastiche. Con il contributo della Amadori e della Banca di Teramo (2.500 euro ciascuna) è ora possibile procedere all’acquisto dei suppellettili che consentiranno lo svolgimento delle attività. Per festeggiare l’iniziativa, oggi alle 18.00, nell’aula delle conferenze dell’Istituto “C. Forti” della Cona, durante il consueto concerto che gli studenti della Zippilli tengono nel periodo natalizio, l’assessore e i dirigenti della stessa Suola Media, ringrazieranno pubblicamente gli sponsor che hanno consentito il raggiungimento dell’obiettivo.“Si tratta di una vicenda particolarmente significativa e confortante. La sensibilità della Amadori e della Banca di Teramo, permettono di rispondere direttamente alle esigenze che provengono da una scuola teramana; ciò conforta – ha dichiarato Romanelli – anche perchè accade in un periodo di grandi difficoltà per tutti e perché molti sono i segnali che ne provengono: per la pubblica amministrazione, che sa di poter contare sulla sensibilità di aziende private nel dare risposte che altrimenti avrebbe difficoltà a soddisfare direttamente; per il mondo della scuola, che sa di poter trovare sponde attente e concrete; per le aziende stesse, che manifestano di operare non solo nella logica del profitto. Grazie davvero, pertanto ad Amadori e Banca di Teramo, il cui esempio va additato alla cittadinanza e alle altre forze economiche e produttive del territorio”.

Leave a Comment