Villa Vomano chiede il completamento della scuola

TERAMO – E’ il completamento della scuola elementare la richiesta più urgente presentata dai residenti della frazione ai rappresentanti del “Laboratorio del programma per  Teramo”, costituito da Pd, Idv, Sel e Prc. “Sono emerse numerose  negligenze emerse da parte dell’amministrazione comunale – affermano gli esponenti di centrosinistra -. Il principale problema riguarda  il cantiere della scuola, inspiegabilmente bloccato dal 2008.  Si tratta di un’incompiuta per la quale si vogliono conoscere le precise responsabilità e si pretendono tutte le informazioni dovute sui perché del blocco, se necessario faremo aprire un’inchiesta”. Le segnalazioni dei cittadini hanno riguardato anche le  strade comunali, che risultano non manutenute da anni e la pubblica illuminazione, giudicata carente, tanto da poter creare rischi per la sicurezza stradale.  I residenti hanno chiesto anche una nuova pavimentazione per la piazza. Altri disagi evidenziati riguardano  la toponomastica: strade e vie non denominate e cittadini che hanno problemi a ricevere la posta e le comunicazioni varie, a causa di indirizzi non registrati.  Sono state tante anche le richieste di chiarimenti sulla Tia e sui passi carrabili, tanto che i rappresentanti di centrosinistra proporranno anche la realizzazione di un Urp aperto un giorno alla settimana, utile anche per la distribuzione dei materiali della differenziata.  I cittadini hanno anche sottolineato la necessità di dare una prospettiva all’area artigianale, per consegnare al territorio di Villa Vomano quel ruolo strategico che potenzialmente ha  e che invece oggi lo relega a una semplice zona di passaggio. Infine una curiosità: Villa Vomano è stata omessa anche nel calendario dedicato alle frazioni e ai quartieri,  “Una svista comprensibile – ironizza il centrosinistra –  dato che l’ultima visita di sindaco e giunta risale a una mangiate di fave e formaggio due anni orsono, farcita di promesse non mantenute!”.  

Leave a Comment