Rompe uno specchietto, teramano picchiato selvaggiamente

TERAMO – Cinque indiani sono stati arrestati stamane dagli agenti della Polizia stradale di Teramo dopo aver picchiato selvaggiamente G.A. un teramano di 32 anni inseguito dai cinque e pestato dopo un banale incidente stradale. Dopo i festeggiamenti di fine anno, nel percorrere la S.P. 19 in senso di marcia opposto, le due autovetture, condotte rispettivamente da uno degli indiani e dal giovane teramano, hanno urtato gli specchietti laterali esterni. A quel punto il conducente indiano con a bordo i suoi connazionali (S. J. 29 anni, R. J. 32 anni, S. T. 24 anni, S. S. 22 anni e R. S. 29 anni) ha invertito il senso di marcia e inseguito l’autovettura guidata dal teramano in compagnia di K.V che era in compagnia di un albanese di 26 anni. Arrestata la marcia dopo qualche km, i cinque sono scesi dalla macchina e hanno iniziato ad aggredire i due “colpevoli” per aver danneggiato la loro autovettura. Durante la colluttazione l’albanese è riuscito subito a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce mentre l’italiano, rimasto solo a fronteggiare i cinque, ha riportato lesioni giudicate guaribili in 30 giorni. Avvisata da uno degli indiani che ne aveva richiesto all’inizio l’intervento per dirimere la controversia, sul posto è arrivata una pattuglia della Polizia Stradale. Constatata l’aggressione al giovane teramano, anche gli agenti sono stati presi a calci e pugni da due di loro per sottrarsi alla giustizia.A seguito dell’accaduto gli uomini della Stradale deferivano hanno arresto i cinque indiani per il reato di lesioni nei confronti dell’italiano mentre S. J. e  R. J. con precedenti di polizia per rapina e guida senza patente, anche per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Gli arrestati sono stati portati al carcere di Castrogno a disposizione dell’Autorità giudiziaria.    

Leave a Comment