Una sede a Colleranesco per la Piccola Opera Charitas

TERAMO – Due importanti interventi per il sociale vedranno luce a Giulianova grazie a due emendamenti bipartisan (firmati da Ruffini e Venturoni ) inseriti nella finanziaria regionale 2012. Un primo emendamento ha dato infatti la possibilità di ampliare la sfera degli accreditamenti per le strutture riabilitative come quelle destinate ai disabili. “Con questo provvedimento la Piccola Opera Charitas di Giulianova avrà la possibilità di aprire finalmente la sede di Colleranesco – dice Ruffini – l’unico limite è che questa struttura non riceverà dalla Regione un aumento di budget per le prestazioni che fornirà in quanto sarà considerata come una sede distaccata dalla principale”. Il consigliere del Pd ricorda inoltre come si era già interessato della “Piccola Opera” presentando un’interrogazione nello scorso marzo in cui chiedeva di conoscere il perché del mancato parere espresso dalla Asl alla Rsa giuliese. Un altro emendamento bipartisan favorisce invece la costruzione di strutture sociali da destinare a minori e disabili in compartecipazione con le Fondazioni bancarie. “Con questa legge si sblocca a Giulianova un finanziamento di 250 mila euro già concesso dalla Fondazione Tercas a favore dell’Associazione “Dono di Maria” per la realizzazione di un centro di aggregazione per minori – aggiunge Ruffini – senza la compartecipazione regionale la Fondazione Tercas non avrebbe dato seguito all’erogazione dei finanziamento comportando un lungo stallo nella realizzazione del centro per minori. Ruffini, che ricorda che il Comune di Giulianova anni fa mise gratuitamente l’area a disposizione per la realizzazione del centro, si dichiara soddisfatto anche per i risultati ottenuti a favore dell’associazione Dono di Maria. “E’ una prima esperienza di collaborazione – conclude Ruffini – tra Regione e fondazioni bancarie per il sociale e la cultura che renderà la realizzazione di tali strutture più attuabili”.

Leave a Comment