Porte aperte in Comune attraverso "Teramo città virtuale"

TERAMO – L’amministrazione comunale di Teramo apre le porte dei suoi uffici al cittadino concludendo un processo di informatizzazione che va nelle direzione della trasparenza e dello snellimento della burocrazia attraverso una sorta di “Urp virtuale”. E’ questa la sintesi del progetto “Teramo città telematica” presentato nel corso di una conferenza stampa dall’assessore Giacomo Agostinelli e dal responsabile del Centro elaborazione dati dell’ente, Roberto Angelini, e che diventerà operativo per l’utenza a partire dal 1° marzo. Dal sito dell’ente sarà dunque presto possibile stampare la modulistica utile per il disbrigo di alcune pratiche che, a portata di click, diventeranno anche tracciabili. In che senso? Ogni cittadino, nel momento in cui depositerà una pratica all’Ufficio protocollo, riceverà un codice identificativo associato, attraverso cui potrà seguire on line il percorso e lo stato d’avanzamento, dunque anche il dipendente comunale che in quel momento prenderà in carico il lavoro. “In questo modo – ha spiegato l’assessore all’informatizzazione, Giacomo Agostinelli – non solo riusciremo ad alleggerire le file negli uffici, ma i dipendenti comunali verranno stimolati a fare di più e meglio”. Per accedere alla piattaforma che consentirà queste operazioni, basterà entrare nella home page del sito www.comune.teramo.it e accedere alla sezione “Servizi al cittadino”. Da qui si aprirà una pagina con i link associati ai diversi settori dell’ente che avranno la possibilità di pubblicare, ciascuno nella propria sezione, le notizie di pubblica utilità in evidenza, i contatti del personale e la modulistica stampabile in pdf. La nuova piattaforma digitale consentirà anche di misurare la “customer satisfation” attraverso le emoticons, meglio conosciute come le “faccine” che gli utenti potranno cliccare per esprimere gradimento o insoddisfazione nei riguardi dei servizi offerti.

Leave a Comment