Lotto zero: incontro all'Aquila tra sindaco e Anas

TERAMO – Lotto zero: il sindaco Maurizio Brucchi cancella gli appuntamenti della mattinata e va a L’Aquila insieme all’assessore ai Lavori pubblici Giorgio Di Giovangiacomo. Dopo l’annuncio della bocciatura, da parte del Consiglio di stato, del ricorso presentato dall’Anas e dalla ditta Mar appalti di Penna Sant’Andrea, Brucchi ha deciso di andare a parlare direttamente con i responsabili regionali dell’Anas, rimandando l’ormai consueto incontro del giovedì con i cittadini. “Mi scuso con chi aveva preso appuntamento con la mia segretaria – afferma Brucchi – ma adesso è prioritario sapere cosa l’Anas ha intenzione di fare dopo la pronuncia del Consiglio di Stato. E’ chiaro che, da sindaco, devo far valere le esigenze della città. Abbiamo assolutamente bisogno dell’apertura del secondo tratto del Lotto zero e non possiamo attendere ancora diversi mesi per l’avvio dei lavori. E’ mio compito quindi sollecitare l’Anas affinché scelga la strada più opportuna e più veloce”. Brucchi quindi intende evitare che l’avvio dei lavori slitti dopo maggio, quando è atteso il giudizio di merito del Tar, che, in termini pratici, significherebbe far partire il cantiere dopo l’estate. Nella riunione odierna verranno quindi esposte e valutate le varie possibilità alternative, tra cui anche quella, caldeggiata dal sindaco, di rifare la graduatoria tenendo conto dell’orientamento espresso finora dal Tar e dal Consiglio di Stato. Questo, in sostanza, significherebbe riammettere l’Ati di Porcinari & soci, risultata prima in graduatoria ma esclusa per vizi formali, ossia per la mancanza di alcune firme, e affidarle i lavori. Questa opzione sarebbe la più sbrigativa, in quanto comporterebbe un iter amministrativo della durata di un mese circa.  

Leave a Comment