Il Pd: un gruppo di lavoro per monitorare le scuole provinciali

TERAMO – Il dimensionamento della rete scolastica, i suoi effetti sul territorio e la situazione dell’edilizia scolastica in provincia di Teramo sono stati alcuni dei temi trattati durante il convegno di venerdì scorso organizzato dal Partito democratico dal titolo “Nell’ istruzione il futuro”. Oltre agli interventi del responsabile provinciale del Pd scuola Flavio Bartolini e del capogruppo provinciale del Pd Ernino D’Agostino, sono arrivati anche preziosi suggerimenti da parte della dirigente scolastica Nilde Maloni sui modelli  formazione e valutazione sia degli alunni che dei docenti, sull’ importanza della scuola come luogo di cittadinanza. Le proposte a livello nazionale sono state illustrate da Francesca Puglisi, Responsabile del  Pd scuola nazionale, durante le conclusioni: decreto mille proroghe, organico funzionale per 3 anni, accreditamento, scuola 0-6 anni, aumento rette per asili nidi, progetto scuola comunità educante. Nell’incontro sono stati illustrati anche esempi e casi di successo sul mondo della didattica da parte di professori intervenuti, in particolare il premio europeo sul progetto didattica ed energia vinto dagli studenti dell’Iti di  Teramo. Non è mancata la presenza dei sindacati Cgil, Cisl, Uil e Snals. Sono emerse anche importanti testimonianze delle situazioni di disagio e delle problematiche della scuola a livello  locale. A tal proposito il partito democratico ha deciso di creare un gruppo di lavoro che si occuperà di  una ricognizione delle scuole della provincia nei prossimi mesi e che organizzerà nuovi incontri sul tema.

Leave a Comment