Sciopero Tir: disagi e rallentamenti, il vero problema è trovare benzina

TERAMO – Qualche alterco nella notte e rallentamenti della viabilità, il vero disagio per gli automobilisti è stato nel rifornimento di benzina. Va avanti ininterrottamente da ieri il presidio degli autotrasportatori davanti alle quattro uscite dei caselli dell’A14 (Val Vibrata, Mosciano , Pineto, Roseto). I manifestanti continuano a fermare i colleghi in entrata e in uscita in autostrada, invitandoli a partecipare all’iniziativa, ma le loro attenzioni oggi si concentrano sui furgoni più piccoli, con lo scopo di bloccare i rifornimenti e creare disagi ai cittadini. Molte aziende di trasporto, infatti, in vista dei blocchi, si sarebbero organizzate con furgoni più piccoli proprio per evitare i presidi dei camionisti, che sino a oggi hanno coinvolto solo i tir. Già ieri, d’altronde, i manifestanti avevano manifestato l’intenzione di adottare forme più dure di protesta, bloccando i rifornimenti. A Termo stamane, gran parte dei distributori conferma di aver terminato il rifornmimento già da ieri sera o stamattina, mentre c’è qualcuno "resiste" o che è riuscito a farsi arrivare un’autobotte con il carburante. Certamente nessun è in gradodi assicurarsi il rifornimento, comprendendo anche le ragioni degli autisti timorosi a sfidare la colonna dei manifestanti. Al momento queste sono le stazioni di servizio dove è ancora possibile fare rifornimento:

Agip – Contrada Selva
Agip Bonavita – Viale Crispi
Agip Donzelli – Via Po
Bienne Sas Piano della Lente – via Nazionale (solo benzina in mattinata, gasolio terminato)
Self Area Teramo Mare (solo Gpl)
Ulissi & Astolfi Distributore Q8 – Piazza San Francesco (diesel pochissimo)

Leave a Comment