Polo scolastico, da definire quanti e quali studenti

TERAMO – Polo scolastico, non è ancora definitivo l’assetto delle scuole e del numero degli studenti che dovranno essere inglobati nella struttura che nascerà nei pressi dello stadio Comunale a parte le uniche certezze: quella della scuola elementare San Giuseppe, della scuola media Savini e di quella dell’Infanzia di via del Baluardo. I tre plessi sono infatti inseriti nel projet financing come contropartita da offrire al privato chiamato a realizzare il polo. L’assessore comunale all’Istruzione, Piero Romanelli, sta intando avviando una serie di incontri con le dirigenza scolastiche per valutare, anche alla luce del dimensionamento, quanti e quali studenti inserire el polo. Prendono forza intanto annche le soluzioni dei "mini-poli scolastici" che rispondono alla voglia di offrire un servizio ai quartieri in espansione e di evitare lo spopolamento. E’ il caso di Nepezzano dove c’è già la proposta di un privato per realizzare un minipolo al posto della scuola elementare e a Villa Vomano al posto del cantiere rimasto bloccato dal 2008. L’idea dell’amministrazione comunale è quella di inserire i mini-poli scolastici nei prossimi accordi di programma, sostanzialmente i privati si impegneranno a realizzare scuole nuove, piuttosto che case e parcheggi, in cambio di plessi vecchi e malridotti. In tal senso è previsto anche il coinvolgimento degli uffici tecnici e dell’assessorato al Patrimonio coinvolti per verificare quali sono gli immobili appetibili che i Comune può offrire come contropartita.

Leave a Comment