Sant'Egidio dichiara lo stato di emergenza

TERAMO –Il Comune di Sant’Egidio ha dichiarato con una delibera di Giunta lo stato di emergenza a causa dei gravi danni subìto a causa delle condizioni meteo avverse. Il sindaco Rando Angelini ha spiegato che tutte le misure per arginare l’emergenza sono state adottate: la sospensione delle attività scolastiche, la chiusura del mercato settimanale, i primi soccorsi alla popolazione e il ripristino della viabilità pubblica, oltre all’attivazione del Centro Operativo. Tutto questo per Angelini non è stato sufficiente ad arginare i danni subiti dalla municipalità. “ Far fronte a circostanze meteorologiche sostanzialmente incontrollabili – si legge nella nota diffusa dal sindaco – ha prodotto un importante impegno delle risorse comunali, numerosi interventi che hanno portato le spese del Comune ad aumenti tali da richiedere lo stato di emergenza per evento straordinario ed eccezionale. La vulnerabilità del territorio che si presenta in questi casi, le basse temperature che spesso hanno toccato valori al di sotto dello zero, la pericolosità della viabilità ha stretto la cittadina in una situazione di problematiche considerevoli”. Angelini nel respingere le critiche sulla gestione dell’emergenza ha infine dichiarato: “La faziosità non aiuta la cittadina che ha subìto innegabili difficoltà. Questo Comune dopo aver attivato il centro operativo ha spiegato 14 mezzi sul campo che stanno operando sul territorio per fronteggiare l’emergenza. Purtroppo i disagi sono evidenti, come Comune di Sant’Egidio evidente è la straordinaria ed eccezionale nevicata che stiamo subendo, stesse problematiche, sfortunatamente, riscontrabili in tutta la penisola dove il Blizzard è arrivato”.

Leave a Comment