Agostinelli: all'Abruzzo 4 milioni per l'energia rinnovabile

TERAMO – L’ Abruzzo in prima linea nell’attuazione del protocollo di Kyoto. E’ di questa mattina la sottoscrizione – nella sede della Cassa Depositi e Prestiti a Roma – da parte della Regione Abruzzo, insieme a Lombardia, Basilicata, Emilia Romagna e Piemonte, della convenzione che definisce le modalità operative del Fondo Kyoto per la riduzione delle emissioni di gas serra. L’iniziativa, illustrata dall’assessore Giacomo Agostinelli in qualità di vice-presidente della Fira- prevede finanziamenti complessivi per circa 600 milioni di euro in tre annualità. Le somme serviranno per l’efficientamento energetico e le fonti di energia rinnovabile. Oltre alle Regioni aderenti, erano presenti anche il ministro per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera, e quello per l’Ambiente, Corrado Cini, oltre al presidente della Cassa Depositi e Prestiti, Franco Bassanini. Per la Regione c’era anche il direttore Antonio Sorgi. I contributi in conto interesse che gestirà la Regione ammontanto 4 milioni e 200 mila euro per l’Abruzzo e serviranno ad attivare un tasso agevolato pari allo 0,50% annuo. Al di là di questo investimento iniziale – prosegue Agostinelli – è importante sottolineare l’effetto moltiplicatore che grazie all’attivazione del fondo rotativo in Abruzzo finirà per generare investimenti per circa 120 milioni di euro che saranno a disposizione di privati, associazioni, aziende e soggetti pubblici.  Il beneficiario dovrà recarsi presso una delle banche aderenti alla convenzione Cassa Depositi e Prestiti-Abi per gli adempimenti e la stipula del relativo contratto di finanziamento. Le domande potranno essere inoltrate per via telematica a partire dal 16 marzo e sono reperibili sul sito della Cassa Depositi e prestiti.

Leave a Comment