Gatti-gladiatore e il lapsus di Chiodi

TERAMO – Congresso del Pdl: il dopo-voto visto e (ri)letto attraverso le pagine di Facebook dei protagonisti. Paolo Gatti si auto dedica la colonna sonora de “Il Gladiatore”, e, in questo caso, contrariamente a quanto si legge nei titoli di coda dei film, ogni riferimento a fatti e persone non è puramente casuale. Sibillino e un po’ lezioso il messaggio che gli manda Paolo Albi, consigliere comunale di Fli. “Lilla (il cane di Albi, ndr) ha commentato: niente male quel gattino…me lo devo fare amico!”, un’inaspettata gentilezza tra esponenti di partiti avversari a cui lo stesso Gatti risponde con un "mi piace". Ha un tono invece un po’ seccato  e sarcastico Marco Tancredi, consigliere comunale del Pdl e fratello di Paolo quando scrive: “per chi non lo avesse capito dalla lettura dei giornali Paolo Tancredi e Valeria Misticoni sono stati eletti al congresso del Pdl coordinatore e vice coordinatore del partito in provincia di Teramo”, come dire: “si è dato troppo spazio all’exploit del duo Gatti-Di Matteo”. Infine il Governatore Gianni Chiodi, che , pur  volendo mantenere l’aplomb di sempre, cade in un lapsus decisamente freudiano. “Congresso vero, uomini veri, tutti contenti, bravi tutti”, scrive postando sulla sua bacheca l’ articolo pubblicato dal nostro sito, ma poi aggiunge “complimenti a Paolo e complimenti a emiliano”: subito arriva il commento (del simpatico ed acuto Pietro Baldassarre) che fa notare: “so che non è voluto, ma emiliano con la lettera piccola è esplicativo”. 

Leave a Comment