Dal Ruzzo nuovi obiettivi di efficienza. Nascono tre tavoli tecnici

TERAMO – Il Consiglio di Amministrazione della Ruzzo Reti, su proposta del presidente Claudio Strozzieri, ha costituito tre tavoli tecnici di studio e programmazione finalizzati a perseguire obiettivi di trasparenza nella gestione dell’acqua pubblica, e attraverso criteri che si fondano su legalità, efficienza ed economicità del servizio. Individuati sulla base dei settori strategici per l’attività dell’ente, i tavoli tecnici sono composti da dipendenti dell’azienda e presieduti da un componente del Cda. Il presidente Strozzieri precisa che dalla attività poste in essere verranno rimesse relazioni costanti frutto del confronto tra gli organi costituiti.
Essi sono:
1) Tavolo tecnico Pianificazione e Programmazione delle emergenze
Presidente: Carlo Ciapanna. Compiti: pianificare e programmare i protocolli di emergenza.
2) Tavolo tecnico Innovazione, ricerca e sviluppo
Presidente: Serafino Impaloni. Compiti: studiare le soluzioni da perseguire ai fini della pianificazione strategica, della organizzazione e dello sviluppo.
3) Tavolo tecnico Controllo qualità interno ed esterno per la qualità del servizio e la soddisfazione dell’utenza
Presidente: Ferdinando Martini. Compiti: studiare i sistemi e le procedure di qualità sia interna che esterna, inerenti l’organizzazione gestionale e la produzione, volti al miglioramento del servizio e alla soddisfazione dell’utenza.
I tre tavoli tecnici istituiti si aggiungono a un Tavolo sulle problematiche connesse alle acque bianche e al sistema fognario già istituito nella precedente seduta del Cda e presieduto da Dante Di Marco. Strozzieri, in una nota, ha inoltre annunciato che il cda ha provveduto a deliberare il Regolamento sui diritti immobiliari, con cui si prevede l’equo e paritario versamento delle somme previste per chiunque faccia richiesta di attraversamento di terreni di proprietà o in concessione della Ruzzo Reti.

Leave a Comment