Monica Guerritore testimonal della prevenzione a Teramo

TERAMO – Anche Teramo aderisce al progetto promosso dalla Scuola italiana di Senologia fondata da Umberto Veronesi. “99 volte in rosa” è il titolo dell’iniziativa che coniuga formazione ed eventi di carattere tecnico-scientifico organizzate in collaborazione con la Asl, l’Ordine dei medici e le Università abruzzesi e appuntamenti culturali, musicali e sportivi, per veicolare anche al grande pubblico la cultura della prevenzione contro il cancro della mammella. Il programma della manifestazione è stato o alla sala San Carlo alla presenza di una testimonial d’eccezione, Monica Guerritore, che ha raccontato la esperienza di donna operata al seno. La Guerritore, apprezzando il calore del pubblico teramano, ha sentito l’esigenza di portare un messaggio di speranza alle donne che scoprono di avere un tumore sottolineando che la diagnosi precoce permette di guarire, e di vivere la femminilità. In prima linea nel progetto c’è il sindaco Maurizio Brucchi in qualità di medico e responsabile dell’ambulatorio di senologia dell’ospedale Mazzini. Grazie alla sua sollecitazione, nell’ambito del cartellone delle iniziative, Teramo ospiterà venerdì 23 marzo la presenza del professor Umberto Veronesi che incontrerà prima le donne del carcere di Castrogno e poi porterà il suo messaggio di prevenzione ai cittadini in un incontro pubblico alla Sala San Carlo. Tra gli eventi clou, sempre venerdì, c’è uno spettacolo di beneficenza allestito al Comunale di Teramo dalla Primo Riccitelli: “Il piacere di leggere”. Si tratta di un melologo di Fabio Vacchi su testo di Dacia Maraini con la voce recitante di Lella Costa e i Solisti aquilani. Il ricavato andrà a favore della ricerca.

Leave a Comment