Teknoelettronica, il poker sfuma nel finale

TERAMO – La Teknoelettronica, in striscia positiva da tre giornate con altrettante vittorie, due delle quali ottenute in trasferta, ha visto sfumare nel finale di gara la possibilità di centrare il poker di vittorie. Al PalaGiorgioBinchi, in diretta televisiva su Raisport, passa Trieste che vince 28-25 dopo che il primo tempo si era chiuso sulla parità: 12-12. La squadra di Fonti ha pagato la scarsa vena dei portieri ma soprattutto subìto il diverso metro arbitrale nella gestione delle esclusioni e del gioco passivo. La gara è stata godibilissima, vissuta nell’incertezza fino a pochi minuti dalla fine, con i padroni di casa che non hanno saputo infliggere nel primo tempo il passivo più importante, avendo per ben quattro volte la possibilità di tornare sul +3, dopo il 5-2 dell’ottavo minuto di gioco. La Teknoelettronica è stata sempre avanti, fino al 34′ quando Radojkovic ha siglato il 14-15, primo vantaggio di Trieste. Teramo recrimina per non aver saputo tenere il doppio vantaggio, sul 21-19, sul 22-20 e fino al 23-21 del 48′. Qui la svolta: la Tekno si scompone, sbaglia due attacchi e subisce il break di 3-0 dei triestini. Di Marcello e compagni riescono ancora a recuperare (24-24) ma i due minuti di esclusione comminati al 55′ a Djordjievic (migliore realizzatore della serata con 9 reti), sul doppio vantaggio degli ospiti (24-26) hanno mandato in difficoltà i biancorossi nel momento cruciale della partita. Matteo Di Marcello neutralizza il rigore del +3 ospite ma l’attacco biancorosso non concretizza permettendo ancora a Nadoh di siglare il 24-27 che corona il 6-1 con cui la squadra di Bozzola chude la partita e raccoglie i due punti. La parziale soddisfazione della serata arriva dal fresco sorpasso in vetta alla classifica cannonieri dell’Elite da parte di Raupenas al brissinese Nikolic: il lituano biancorosso – che prima del match è stato premiato dall’assessore comunale allo sport Guido Campana per aver superato la barriera dei 1.000 gol nei sette anni ‘italiani’ – guida la graduatoria con 148 reti. Ecco il tabellino dell’incontro:
TeknoElettronica Teramo–Trieste 25-28 (12-12)
Teramo: Di Marcello M, Leodori 2, Marano, Barbuti, Di Marcello A. 1, Raupenas 7, Arduini, Vaccaro 5, Brzic 1, Di Giandomenico, Angeletti, Djordjievic 9. All: Marcello Fonti.
Trieste: Zaro, Modrusan, Cermelj 1, Radojkovic 5, Sirotic 7, Dapiran, Anici 5, Pernic 3, Nadoh 6, Di Nardo, Carpanese, Lo Duca, Visintin 1. All: Marco Bozzola.
Arbitri: Chiarello–Pagaria.

Leave a Comment