Carabinieri finti infermieri arrestano l'estorsore

ATRI  – Un arresto in diretta, nell’atrio dell’ospedale San Liberatore di Atri, in pieno orario di visite ai pazienti. E’ quello cui hanno assistito molti cittadini che si trovavano nel nosocomio. A finire in manette è stato Vincenzo Bianco, 46 anni di Pescara, disoccupato. Voleva 1.500 euro dalla sua ex convivente. una 47enne di Atri, per riconsegnarle gli oggetti in oro che le aveva rubato in casa sua la settimana scorsa. Li aveva già venduti ma questo la donna non lo sapeva e ha accettato di incontrare l’uomo per consegnargli 450 euro, ovvero il denaro che aveva in quel momento: il resto glielo avrebbe fatto avere tra qualche giorno, tanto era affezionata a quegli oggetti. Ha anche avvertito i carabinieri della minaccia ricevuta e i militari si sono fatti trovare anche loro all’appuntamento dentro l’ospedale, questa mattina. Si sono travestiti da infermieri e senza destare sospetti in Vincenzo Bianco, gli sono piombati addosso mentre riceveva il denaro dalla ex. Gli oggetti d’oro di proprietà della donna sono stati ritrovati in una gioielleria di Pescara e posti sotto sequestro per essere restituiti alla vittima dell’estorsione. Bianco è stato rinchiuso nel carcere di Castrogno con l’accusa di estorsione e ricettazione.

 

Leave a Comment