Dalla Provincia nuovi voucher per la formazione universitaria

TERAMO – Il settore Lavoro e Formazione della Provincia ha assegnato altri 112 voucher per l’alta formazione destinati a studenti teramani ed abruzzesi. È stato infatti approvato, grazie ad economie residue, lo scorrimento delle graduatorie dei candidati non finanziati in prima istanza, 55 dei quali risultano residenti in provincia di Teramo e 57 residenti fuori provincia. Le somme disponibili per soddisfare le domande superano i 305 mila euro e vanno ad aggiungersi ai 257 mila già erogati l’anno scorso a 123 studenti. Per il rimborso delle spese di iscrizione e frequenza a corsi di laurea e master, dunque, la Provincia ha speso in due anni oltre 562 mila euro. L’avviso con la graduatoria degli ammessi e finanziati è consultabile sul sito dell’ente, in ogni caso, l’ammissione al beneficio sarà comunicata a ciascun candidato insieme alla richiesta di documentazione da presentare. Agli studenti, ricorda un comunicato, saranno rimborsate (fino ad un massimo di 5.000 euro) le spese sostenute per l’iscrizione a corsi di laurea specialistica e a master universitari di secondo livello e sarà corrisposto un assegno forfetario il cui importo varia (da 600 euro a 8 mila euro) in funzione della distanza dell’ateneo dalla città di residenza, dell’eventuale localizzazione all’estero e della fruizione o meno di alloggi pubblici o di borse di studio. Il bando consente di rimborsare solo spese sostenute nel periodo compreso tra il 1° giugno 2010 e il 30 giugno 2011. Il beneficio riguarda studenti appartenenti a famiglie in condizioni particolari di reddito. «Ci auguriamo che l’investimento che questi ragazzi hanno fatto, e che noi abbiamo sostenuto – commenta l’assessore al Lavoro e alla Formazione, Eva Guardiani – possa traghettarli più facilmente verso l’occupazione che desiderano e soprattutto verso un futuro migliore».

Leave a Comment