Il perenne ricordo di Teramo agli eroi di Nassirya

TERAMO – «Per un eterno sentimento di riconoscenza, una instancabile attività di memoria e richiamo, fonte di riflessione e monito». Con queste parole il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, ha tagliato il nastro di una inaugurazione particolare, carica di commozione e ricordo, quella del monumento ai caduti di Nassirya, dedicato ai 12 carabinieri, 5 militari dell’Esercito e 2 civili caduti il 12 novembre 2003 per un attentato terroristico nella cittadina dell’Iraq. Brucchi ha sottolineato l’importanza non retorica di una giornata come questa e da oggi Teramo, ai Giardini Marcozzi, potrà vedere accanto alla vita della propria comunità un’opera, realizzata da Fausto Cheng, che testimonia il ricordo di quel tragico giorno. «Nella sua concezione l’opera – ha detto il sindaco – ricalca il significato che l’ha ispirata. La scultura, scolpita interamente a mano, è stata ricavata da un unico blocco di pietra chiara, è sensibile alla luce, e cattura lo sguardo attivando la memoria e la riflessione. La figura stilizzata, emerge dal basamento e simboleggia, con la proiezione dei tratti e con una particolarissima potenza interiore, tutte le forze militari e le presenze civili cadute in missione di pace, il loro valore e il loro altruismo. Il cerchio che costituisce il basamento rappresenta l’unione dell’inizio e della fine, è il simbolo dell’infinito, dell’eternità e quindi della perfezione; l’essenza di una umanità sospesa tra Terra e Cielo. Il sistema di illuminazione impiantato nel basamento, consiste in una “costellazione”  con 19 punti luce, tanti quante sono state le vittime dell’attentato. È il segno della presenza  eterna dei caduti nella memoria, per non dimenticare e per riflettere».lle aiuole dei Giardini Marcozzi, rispettando i camminamenti e le alberature esistenti. Il posizionamento è stato pensato con la finalità di dare una maggiore espressività al contesto urbano e sottolineare il valore del monumento commemorativo. L’area interessata, viene così riqualificata, anche in ragione della sua posizione e della frequenza che in essa si registra, soprattutto da parte di giovani. Un plauso all’iniziativa del Comune di inaugurare il monumento ai caduti di Nassirya viene dal Partito democratico di Teramo per bocca del segretario del Circolo "Ercole Vincenzo Orsini" di Teramo Centro, Mirko De Berardinis: «Rende il giusto omaggio della nostra città ai valorosi caduti, dando a tutti i Teramani la possibilità di sentirsi ancor più orgogliosi di appartenere ad una nazione, salda nei principi di libertà e democrazia, fiera dei propri rappresentanti delle forze dell’ordine e della forze armate».

Leave a Comment