D'Alessandro: «Il ministro nomini subito un Dg all'Izs»

TERAMO – L’Italia dei valori chiede al governatore Chiodi che si arrivi al più presto alla nomina di un Direttore generale dell’Istituto zooprofilattico "Caporale" di Teramo. E’ quanto sostiene il consigliere regionale Cesare D’Alessandro, che cita la già avvenuta approvazione, da parte della regione Molise, della legge sugli organi dell’Izs, «che l’Abruzzo aveva già votato nel 2010 e che consente da subito la nomina del direttore generale». «Abbiamo letto sulla stampa che si sarebbe raggiunta l’intesa con il Presidente del Molise e che, quindi, il Ministro avrebbe la possibilità di nominare il su menzionato direttore. Tutte le forze politiche presenti in Consiglio regionale si sono pronunciate favorevolmente per assicurare all’Ente certezze amministrative e gestionali. Purtroppo l’Izs, oggi, dopo il collocamento a riposto del professor Vincenzo Caporale – aggiunge D’Alessandro – non dimostra di avere una strategia di lungo respiro, con ripercussioni preoccupanti sulle attività tecnico-scientifiche». La situazione di incertezza secondo l’Idv potrebbe mettere a rischio il futuro occupazionale di almeno 200 collaboratori dell’Istituto: la loro presenza «verrebbe messa in discussione se l’Istituto dovesse perdere la capacità di intercettare le risorse aggiuntive sino ad oggi rese certe dalla capacità manageriale oltre che scientifica del prof. Caporale – è il parere del consigliere Idv -». D’Alessandro chiede anche a Gatti se corrisponde al vero che di recente «l’assessore regionale Paolo Gatti si sia recato al Ministero della salute per parlare delle nomine dell’Istituto e soprattutto se è vero che abbia perorato al ministro un rinvio della nomina del diretore generale per carenze nella legislazione vigente».

Leave a Comment