"Tante zone d'ombra nel regolamento dei dehors". Il Pd chiede tempo

TERAMO – Tante zone d’ombra nel nuovo regolamento sui dehors e tante ricadute che sfuggono alla catalogazione delle diverse situazioni che si possono presentare da parte degli operatori, ecco perchè secondo il capogruppo del Pd Giovanni Cavallari il documento va ritirato. E’ la posizione del partito d’opposizione alla vigilia del passaggio in Consiglio comunale del nuovo regolamento che nelle intenzioni dell’amministrazione vuole mettere fine a situzioni arbitrarie e dare rgole certe per tutti. La pensa diversamente Cavallari secondo cui si tratta di un argomento che delicato sul quale è necessario un ulteriore approfondimento che passa anche per il coinvolgimento dei commercianti. "Il regolamento – spiega Cavallari – dà la possibilità, a chi dispone di superfici superiori a quelle consetite, di mettersi in regola entro i tre anni successivi all’emanazione del regolamento. Ma quegli operatori che nel 2005 (anno della precedente delibera, ndr) sono stati autorizzati sine die come si devono comportare adesso? Ritengo che ci siano tante situazioni da inqudrare e che vanno censite, e poichè il nuovo regolamento non ha una scadenza, ritengo che sia utile approfondire la materia visto che coinvolge numerosi operatori, anche dal punto di vista legale, poichè il regolamento ha sollevato anche le perplessità di alcuni esponenti della maggioranza". E sulla necessità del parere legale prende posizione anche il consigliere Roberto Canzio che puntualizza: "Sono stato io il primo a sostenere che il testo necessitava di una consulenza da parte dell’avvocatura e adesso l’opposizione rivendica, pur di fare ostracismo, un passaggio che è già stato sollecitato e che è avvenuto. I problemi di dubbia legittimità che ho messo in evidenza sono stati superati, nessuno all’interno della maggioranza vuole fare il "rompiscatole" ma il ruolo del consigliere è anche quello di stimolare un dibattito che porti alla stesura di un documento che tuteli tutti: esercenti e amministrazione".

Leave a Comment