Mazzarelli: "Le calunnie dell'Idv non fermeranno Chiodi"

TERAMO – “I dati ufficiali e i documenti di riferimento confermano che le dichiarazioni del presidente Chiodi rispecchiano la realtà dei fatti". È questa la risposta di Enrico Mazzarelli, portavoce del presidente Chiodi, alle affermazioni rese dal consigliere Carlo Costantini e dall’ Idv. "Sarebbe sufficiente che Costantini confrontasse le dichiarazioni di Chiodi con i documenti ufficiali per rendersi conto di quanto i dati coincidano, eviterebbe così una polemica speciosa e pretestuosa. Gli abruzzesi hanno ben chiaro il quadro della sanità regionale prima dell’insediamento di Chiodi e sono perfettamente consapevoli che le vere difficoltà, quelle che Chiodi ha affrontato e brillantemente superato, consistono nell’applicazione concreta delle indicazioni del piano di rientro, che in difetto di attuazione sarebbe rimasto solo una enunciazione di principi, giusti ma privi di reale riscontro ed efficacia. Costantini finge di dimenticare quanto da egli stesso affermato. Non è coerente sostenere da un lato s che le scelte di Chiodi sono obbligate perché dettate dal piano di rientro da altri predisposto e dall’altro contestarne poi le fasi attuative”. “Costantini – prosegue la nota diffusa da Mazzarelli – non dice la cosa più rilevante: cioè che Chiodi è riuscito in quello che non era riuscito ai suoi predecessori: attuare il piano di rientro e conseguire il raggiungimento dell’equilibrio finanziario della sanità abruzzese, senza svilirne i servizi ma, al contrario, ponendo l’Abruzzo nella condizione di poter disporre di maggiori risorse da utilizzare per migliorare l’offerta sanitaria in termini di macchinari e personale medico e paramedico. Non sarà una campagna denigratoria, fondata su falsità e calunnie a fermare l’azione del Presidente Chiodi.”

Leave a Comment