Il forno crematorio, la stabilizzazione dei lavoratori e nuovo slancio ai servizi di igiene nella Team di Cantagalli

TERAMO – Sei mesi di attività per il presidente Fernando Cantagalli alla guida della Team che a metà mandato è in grado di mettere sul tavolo risultati signivicativi che verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa la prossima settimana. In primis c’è la stabilizzazione di 60 lavoratori che giunge a completamento della riorganzizzazione della pianta organica della municipalizzata e che risponde alle richieste che i sindacati avanzavano da mesi. Un ‘operazione, quella della stabilizzazione, che oltre al valore di carattere sociale, farebbe anche risparmiare la Team da una serie di costi derivanti dalle prestazioni occasionali fornite dalle agenzie interinali. I primi sei mesi però, oltre all’attenzione verso i lavoratori, sono serviti a disegnare per il futuro nuovo slancio ai servizi cimiteriali e di igiene: l’azienda al termine di uno studio statistico valuterà come ottimizzare il servizio di raccolta ‘porta a porta’: novità si attendono principalmente per il ritiro del vetro e della carta. Intanto la settimana scorsa si è concluso l’acquisto di un terreno per ampliare il cimitero di Cartecchio. Quest’area ospiterà il forno crematorio ma servirà anche a dare risposta alla comunità islamica, paticolarmente numerosa nel capoluogo, che chiede un’area per la tumulazione dei musulmani. Relativamente ai servizi di igiene è prevista nei prossimi giorni la gara d’appalto con la quale verranno affidati gli interventi di sistemazione di Carapollo che prevedono l’interramento di due serbatoi, la regimentazione delle acque fluviali, il rifacimento dell’asfalto, e l’adeguamento del capanonne per la trasferenza dei rifiuti. Intanto il Piano economico finanziario ha contemplato anche l’acquisto di una nuova spazzatrice per consentire alla Team di dedicare un mezzo esclusivamente ai territori frazionali

Leave a Comment